Giovani e matrimonio: le tre minacce moderne

12041763_1138696479477051_1156780292_n

(Articolo pubblicato il 21.11.2015 su “Vox Populi Lateranensis” – il giornale della comunità studentesca della Pontificia Università Lateranense
– Anno III, n. 1)

Il terzo millennio sta vivendo una vera e propria crisi della famiglia. Le cause sono di vario genere, alcune di queste sono identificabili nei repentini mutamenti culturali, nelle inaspettate trasformazioni dei costumi, nella decadenza di riferimenti unici in campo etico, nella rivoluzione sessuale e nella sempre maggiore secolarizzazione. La paura delle nuove generazioni di compiere la scelta del matrimonio rispecchia uno dei problemi della crisi della famiglia. Cosa spinge i giovani a rifiutare la scelta matrimoniale?

In prima battuta verrebbe da dire che l’aspetto economico sia quello più importante. Tuttavia ci sono tre minacce che, più profondamente, si configurano come determinanti.

La prima motivazione risiede nell’individualismo. Il passaggio dalla dimensione dell’io a quella del «noi» è vista come un sacrificio ingiustificato e troppo gravoso, una limitazione e non il compimento della propria natura che, invece, è orientata alla complementarietà.

Un secondo aspetto è ravvisabile nel pessimismo moderno, frutto di una mentalità nichilista, che elimina la possibilità di scommettere sul futuro, di mettersi in gioco per fare un salto di qualità relazionale che, nei fatti, obbliga a delle responsabilità socialmente rilevanti, anche dal punto di vista di fede.

Infine, come terzo aspetto, abbiamo l’idolatria del benessere, una caratteristica tipicamente moderna che induce a pensare il matrimonio come privazione del benessere personale.

Queste minacce non possono e non devono in alcun modo distogliere noi giovani dalla scelta matrimoniale. E’ ora di segni forti, di andare controcorrente e, con discernimento e coraggio, portare avanti la vocazione matrimoniale, consapevoli dell’importanza di questa scelta e delle sue conseguenze. Parafrasando una frase attribuita da sempre a S. Giovanni Paolo II, prendiamo in mano la nostra vita e facciamone un capolavoro.

Massimo Magliocchetti

©Riproduzione riservata

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.