Messi, il rigore e la giustizia

Pur non essendo un appassionato di calcio, tanto da seguirlo integralmente come alcuni miei amici fanno, rimango affascinato dalle abilità che alcuni calciatori mostrano in campo. Tra questi, le giocate del fenomeno Leo Messi mi hanno sempre divertito e, alle volte, lasciato sbalordito. Tuttavia, quanto è accaduto domenica 14 febbraio nella partita tra il Barcellona e il Celta Vigo, inaspettatamente, ha stimolato in me una riflessione: è proprio vero che ciò che è lecito non è detto che sia giusto.

Il rigore di seconda. – Sul punteggio di 3 – 1 per il Barcellona, Messi batte un rigore di seconda lasciando al compagno Suarez la realizzazione del goal così da totalizzare una tripletta. Per intendersi, non ha calciato direttamente il pallone in porta come solitamente siamo abituati a vedere, ma ha calciato il pallone in direzione del compagno che, dopo aver raggiunto il pallone, ha tirato in porta. Di per sé il rigore è stato tirato nel pieno delle regole, anche se in modo inusuale. Quindi, formalmente il gesto tecnico era lecito, previsto dal regolamento. Pur essendo lecito, è stato giusto? Ha rispettato e perseguito i canoni di giustizia?

Regolare ma ingiusto – È chiaro che le dissertazioni sulla giustizia meritano ben più profondi esempi. Tuttavia, proprio perché noi giuristi – o aspiranti tali – tante volte è come se fossimo “fuori dal mondo” e incapaci di rendere semplice ciò che alla fine dei conti lo è per natura, trovo utile partire da questo esempio, potenzialmente alla portata di tutti. Tra i banchi dell’università, circa quattro anni fa, mi è stato insegnato che la giustizia è dare a ciascuno il suo. Ho sempre trovato questa forma insuperabile perché capace di condensare una moltitudine di aspetti e variabili.

Ora, alla luce di tale definizione, meritava il portiere del Celta Vigo una così forte umiliazione? Tanto più su un punteggio in difetto di due goal? Probabilmente no. Per carità, il gesto tecnico era lecito. Ma è stato giusto?

Massimo Magliocchetti

©Riproduzione riservata

3 pensieri riguardo “Messi, il rigore e la giustizia

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...