Quarenghi2016, Anzani: l’eroico impegno prolife

Tempo di lettura: 1 minuto

Con oggi sono iniziati i lavori della settimana di studio del 33° life happening “Vittoria Quarenghi”, seminario di studio sui temi bioetici organizzato dal Movimento per la Vita dal titolo “A.A.A. Eroi cercasi: giù la maschera ai falsi miti“.

Ha aperto i lavori Giuseppe Anzani, magistrato ed editorialista del quotidiano Avvenireche ha incantato una folta platea di più di duecento giovani provenienti da tutta italia. Al centro del suo intervento ha posto una domanda apparentemente molto semplice: chi è il vero eroe? 

Due sono i modelli che Anzani ha evidenziatol’eroe moderno, caratterizzato dalla volontà di dominare e soggiogare l’altro, ispirato da sentimenti volti a trasfigurare e manipolare la realtà pur di ribadire la sua supremazia; e l’eroe incarnato da San Giorgio, colui che usa la sua forza sapientemente per vincere il drago, cioè per sconfiggere il male e riportare il bene.

Nell’adolescenza – ha continuato  -, sebbene ci sia un germe di eroismo possono realizzarsi due situazioni antitetiche tra loro: rimanendo disincantati gli adolescenti non  si preoccupano di prendere posizioni nette per la loro vita. Per usare una metafora: come  quelli che “vedono le montagne, potrebbero scalarle, ma si limitano a guardarle da lontano”. In altri termini, coloro che vivacchiano e non vivono.

Ci sono invece coloro i quali agiscono mossi dall’intento di sfatare i falsi miti che ormai attanagliano la società odierna, prendono posizioni  al fine di fare del bene. «C’è sempre qualcosa di eroico in noi, che è sì il desiderio di fare qualcosa di buono, ma è anche la fedeltà quotidiana al proprio destino. Perché il vero eroe non è chi ottiene un successo, l’eroe è chi affronta un compito per amore di un altro», così Anzani ha commentato lo spirito che dovrebbe incarnare il giovane prolife impegnato nelle attività del Movimento per la Vita.

Massimo Magliocchetti
@MagliocchettiM


Foto: Andrea Tosini

Diario Quarenghi 2016 “A.A.A. Eroi cercasi: giù la maschera ai falsi miti”:

  • [Intervento di Giuseppe Anzani, magistrato ed editorialista di Avvenire, clicca qui]
  • [Intervento di Paolo Marchionni, bioeticista e vicepresidente di Scienza e Vita, clicca qui]
  • [Intervento di Giuseppe Grande, Vicepresidente MPV e Repsonsabile di SOS Vita, clicca qui]
  • [Intervento di Bruna Rigoni, Vicepresidente MPV, clicca qui]
  • [Intervento di Matteo Cioè, Responsabile Giovani Lazio, clicca qui]
  • [Intervento di Emanuele Petrilli, provobiro MPV italiano e Movit Firenze – Siena, clicca qui]
  • [Intervento di Cristina Forestiero, Insegnante Metodo Billings, e Raffaele Marmo, Movit Firenze – Siena, clicca qui]
  • [Intervento di Carlo Casini, Fondatore e Presidente onorario del Movimento per la Vita, clicca qui]
  • [Intervento dell’Equipe giovani del Movimento per la Vita italiano, clicca qui]
  • [Intervento di Nicola Galizia, giurista del Centro studi Livatino, clicca qui]
  • [Intervento di Gian Luigi Gigli, presidente del Movimento per la Vita, clicca qui]

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.