Grazie per la fiducia

Il 25 aprile 2019 ho ricevuto un incarico molto importante, che mi riempie il cuore di Gioia e che un po’ mi spaventa. Quello di Segretario del Movimento per la Vita del Lazio, la Federazione Regionale dei Movimenti per la Vita, Centri di Aiuto alla Vita e Case d’Accoglienza. Un compito delicato che mi impegno a portare avanti con dedizione e amore per la difesa della Vita nascente.

Il 25 aprile 2019 ho ricevuto un incarico molto importante, che mi riempie il cuore di Gioia e che un po’ mi spaventa. Quello di Segretario del Movimento per la Vita del Lazio, la Federazione Regionale dei Movimenti per la Vita, Centri di Aiuto alla Vita e Case d’Accoglienza. Un compito delicato che mi impegno a portare avanti con dedizione e amore per la difesa della Vita nascente.

Mi tornano in mente le parole di Gandalf, celebre personaggio Tolkeniano: «[…] Ma non tocca a noi dominare tutte le maree del mondo, il nostro compito è di fare il possibile per la salvezza degli anni nei quali viviamo, sradicando il male dai campi che conosciamo, al fine di lasciare a coloro che verranno dopo una terra sana e pulita da coltivare».

Viviamo un tempo complesso, in cui gli attentati alla vita umana devono trovare una risposta culturale ragionevole e testimoni credibili. Lavorerò con tutte le mie forze in questa di direzione. Inizia quindi un periodo di semina, affinché si levi un vento di speranza e alle mamme in difficoltà arrivino risposte concrete ai problemi reali.

Voglio ringraziare i tanti volontari delle Associazioni locali che in queste ore mi stanno dimostrando il loro affetto e la loro fiducia; il Presidente Roberto Bennati che ha creduto in me fin da subito; la Segretaria uscente Maria Luisa Di Ubaldo, donna straordinaria che mi ha insegnato cosa significa amare il Volontariato per la Vita. Un ringraziamento speciale lo devo a Ilaria, senza la cui comprensione e sostegno non avrei potuto fare la metà di quello che ho fatto finora.

Roma, 25 aprile 2019

Come le Sentinelle dei Fuochi di Amon Dîn, per la Vita nascente

Chi mi conosce è consapevole di quanto gli scritti di J.R.R. Tolkien abbiano segnato la mia formazione. Soprattutto quanto ispirano il mio volontariato a sostegno della vita nascente nel Movimento per la Vita. Quindi oggi, durante l’ultimo incontro del Corso di Formazione per Volontari dei Centri di Aiuto alla Vita non potevo non condividere con i presenti un passaggio de “Il Signore degli Anelli”.

Chi mi conosce è consapevole di quanto gli scritti di J.R.R. Tolkien abbiano segnato la mia formazione. Soprattutto quanto ispirano il mio volontariato a sostegno della vita nascente nel Movimento per la Vita. Quindi oggi, durante l’ultimo incontro del Corso di Formazione per Volontari dei Centri di Aiuto alla Vita non potevo non condividere con i presenti un passaggio de “Il Signore degli Anelli”.

Il Corso stava per terminare con la consegna degli attestati di partecipazione, un segno che tutti gli anni lasciamo ai corsisti per ricordare il percorso fatto insieme. Da lì a breve avremmo iniziato a sentire i desideri di ognuno in merito ad un eventuale inserimento nella grande famiglia del Movimento per la Vita del Lazio, in particolare nel Coordinamento dei Centri di Aiuto alla Vita (Cav) romani.

Tra le tante domande interessanti e appassionate dei futuri volontari, una più di tutte mi ha colpito: “Come porsi nel volontariato Cav?”. La risposta non poteva non contenere una citazione di Tolkien: “Come le Sentinelle dei Fuochi di Amon Dîn”.

Nell’opera di Tolkien, i fuochi di segnalazione di Gondor sono un sistema d’allarme di Arda costruito a difesa del reame di Gondor. Questi fuochi erano grandi postazioni permanenti, controllate giorno e notte da alcuni Uomini di Gondor, che stavano sempre in allerta, ed erano costruite su sette picchi sulla cima dei Monti Bianchi. Nella rappresentazione cinematografica dell’opera, nota al pubblico del grande schermo come “I fuochi di Amon Dîn”, si può notare come queste postazioni si trovano in luoghi remoti, ma tutte utili e pensate per uno scopo preciso.

Il Volontariato Cav non è un semplice volontariato. È una vocazione. È riconoscere nel concepito la sua dignità. È riconoscerlo Uno di noi. È accoglienza, solidarietà e tenerezza. Il Volontariato Cav è accogliere la mamma affinché trovi la forza di accogliere il proprio bambino. È far riscoprire alla donna di essere madre. È rendere veramente libera la mamma di scegliere la Vita.

Ed è per questo che il Volontario è come una Sentinella dei Fuochi di Amon Dîn. Paziente e pronto a rispondere alla richiesta d’aiuto. Pronto a cogliere il segnale, per trasformare la disperazione in Speranza.

Nell’opera de “Il Signore degli Anelli”, i Fuochi di Amon Dîn giocarono un ruolo fondamentale durante la Guerra dell’Anello. Ma poterono raggiungere il loro scopo grazie alla solerzia avuta dalle Sentinelle che, pazientemente, aspettavano il segnale. Vennero infatti accesi al momento del bisogno, quando Minas Tirith venne cinta d’assedio. Grazie a questo strumento di segnalazione i Cavalieri di Rohan vennero avvertiti e andarono in aiuto di Gondor, passarono accanto ai sette fuochi. Minas Tirth non venne lasciata sola.

Così il Volontario Cav deve farsi strumento, affinché la mamma possa riconoscere il Valore della Vita che porta in grembo. Agire nella richiesta d’aiuto, accendendo un fuoco di speranza, capace di scaldare quella solitudine del cuore che affrange donne e famiglie davanti a una gravidanza difficile o indesiderata. Parafrasando il saggio Gandalf: “Che la Speranza divampi!”.

Massimo Magliocchetti

Aiuto alla gravidanza: a Roma corso gratuito per volontari dei Centri Aiuto alla Vita

Partirà il 12 gennaio 2019 il IX° Corso di Formazione per operatori e volontari dei Centri di Aiuto alla Vita di Roma. Anche quest’anno la Federvita Lazio ha organizzato il consueto corso di formazione, rivolto a tutti gli uomini e donne di buona volontà che vogliono avvicinarsi al mondo della bioetica in modo concreto, al fine di apprendere gli strumenti di base per mettersi al servizio della gravidanza difficile o indesiderata.
Tutte le info nell’articolo.

Partirà il 12 gennaio 2019 il IX° Corso di Formazione per operatori e volontari dei Centri di Aiuto alla Vita di Roma. Anche quest’anno la Federvita Lazio ha organizzato il consueto corso di formazione, rivolto a tutti gli uomini e donne di buona volontà che vogliono avvicinarsi al mondo della bioetica in modo concreto, al fine di apprendere gli strumenti di base per mettersi al servizio della gravidanza difficile o indesiderata.

Il corso si svolgerà presso la sede nazionale del Movimento per la Vita italiano (Lungotevere dei Vallati, 2 – 00186 Roma) il sabato mattina, dalle 9.30 alle 12.30 (Clicca qui per il programma). 

Una equipe di formatori di diverse discipline offriranno gratuitamente gli strumenti teorici e pratici per accogliere e sostenere le mamme che chiedono aiuto ai Cav Romani. Il Corso è curato da Maria Luisa Di Ubaldo, Coordinatrice dei Cav Romani, e Massimo Magliocchetti, Responsabile Giovani Roma Mpv.

Quest’anno al corso di formazione parteciperanno anche i volontari che già fanno servizio presso i Cav Romani, per aggiornare le loro conoscenze e condividere con i partecipanti buone pratiche ed esperienze.

Il Corso è gratuito. E’ necessario iscriversi scrivendo a federvitalazio@gmail.com o chiamando il 3388571871.

Per SCARICARE il volantino del Corso Cav 2019 CLICCA QUI.

Programma

1 – VOLONTARIATO PER LA VITA: DOPO 40 ANNI DI ATTIVITÀ – 12 GENNAIO 2019

  • Storia del Mpv e strategie prolife per il futuro.
    Marina Casini, Presidente nazionale Mpv
  • I Mpv e i Cav del Lazio: da 40 anni accanto alle mamme e alle famiglie.
    Roberto Bennati, Vicepresidente nazionale Mpv e Presidente Federvita Lazio
    Introduce e modera Maria Luisa Di Ubaldo, Segretaria Federvita Lazio e Coordinatrice Cav Roma
  1. CAV E GIOVANI PROLIFE: IL COORDINAMENTO SI CONFRONTA – 26 GENNAIO 2019
  • Tavola rotonda con presidenti Cav: quali aspettative dal corso per il nostro volontariato.
    Anna Spurio Consoli, Siena Francesca, Chiara Nardi, Daniela Ferrara, Silvana Scialpi, Francesca Puglisi
  • Concorso scolastico 2019: “Avrò cura di te. Il modello della maternità
    Presentazione del tema: Massimo Magliocchetti, Responsabile giovani Roma
    Testimonianze: Matteo CioèResponsabile Giovani Lazio e Davide RapinesiResponsabile giovani Viterbo: viaggio a Strasburgo 2019
  1. – IL FENOMENO ABORTO: STORIA E SVILUPPI IN ITALIA – 9 FEBBRAIO 2019
  • Come arriviamo alla L. 194/78: influenze straniere e dibattito italiano
    Massimo Magliocchetti, Giurista Bioeticista e Responsabile giovani Roma Mpv
  • Cosa dice la L. 194/78: problemi e falsi diritti
    Arturo Buongiovanni, Avvocato e membro Direttivo Federvita Lazio

– VOLONTARI H24 – 16 FEBBRAIO 2019

  • Sos Vita: volontari h24 e prevenzione burnout
    Michele Grano, Psicologo delle emergenze
  • La sindrome post abortiva
    Francesca Bennati, Psicoterapeuta della famiglia

5– COME COMUNICARE LA VITA NELLA DISPERAZIONE – 2 MARZO 2019

  • Il colloquio di dissuasione
    Isabella Nuboloni, Psicolterapeuta Trainer e Supervisore IIPA
    Maria Luisa Di Ubaldo, Segretaria Federvita Lazio e Coordinatrice Cav Roma

6 – COLLOQUIO DI DISSUASIONE: SIMULAZIONE PRATICA – 16 MARZO 2019

  • Simulazioni e confronto su storie vere
    Isabella Nuboloni, Psicolterapeuta Trainer e Supervisore IIPA
    Maria Luisa Di Ubaldo, Segretaria Federvita Lazio e Coordinatrice Cav Roma

7 – CONOSCERE LA FERTILITÀ PER PREVENIRE L’ABORTO – 30 MARZO 2019

  • Metodi naturali: il rispetto e la conoscenza del proprio corpo
    Maria Fanti, Presidente Cav Viterbo e insegnante di metodi naturali
  • Aspetti medici dell’IVG
    Giuseppe Grande, Medico endocrinologo e Segretario Generale Mpv italiano

8 – COME APRIRE UN CENTRO DI AIUTO ALLA VITA: ASPETTI OPERATIVI – 13 APRILE 2019

  • Come si costituisce una associazione: aspetti giuridico organizzativi
    Massimo Magliocchetti, Giurista Bioeticista e Responsabile giovani Roma
  • I Cav nella rete del Movimento per la Vita italiano
    Maria Luisa Di Ubaldo, Coordinatrice Cav Roma e Segretaria Federvita Lazio

Per SCARICARE il volantino del Corso Cav 2019 CLICCA QUI.

Cav: alternativa credibile all’aborto

3 febbraio 2017 – Per la 40^ Giornata per la Vita con gli amici di Fidene abbiamo scoperto la meritoria esperienza dei Centri di Aiuto alla Vita, veri generatori di speranza per le mamme con gravidanze difficili o indesiderate. Gli 8.301 bambini nati nel 2016 ne sono una concreta testimonianza. Tutti possiamo essere segni di speranza, al di là del Cav: ho proposto di segnare in rubrica il telefono di sosvita (800.813.000) per essere sempre pronti a donare una alternativa a chi è in difficoltà.
Continua il periodo di semina, a testa bassa, con umiltà, consapevoli che non spetta a noi raccogliere i frutti.
Grazie a don Giuseppe Surace per l’invito e ai presenti per lo scambio di esperienze.

 

Biotestamento: tre nodi critici, una proposta

3 febbraio 2018 – Per la 40^ Giornata per la Vita con gli amici del Cav Roma Tiburtino abbiamo ragionato sulle insidie della legge sul Biotestamento. È seguito uno stimolante dibattito.
Ho ribadito che non è una legge sul fine vita, ma sul porre fine alla vita. In alternativa alla morte per fame e sete ho ricordato la meritoria opera degli Hospice. Davanti al rischio di diventare arbitri della dignità altrui ho ribadito che non esistono vite indegne di essere vissute, delle quali siamo però tutti corresponsabili quando sono sofferenti o malate.
Grazie ai presenti per la partecipazione e ai volontari del Cav per la stima.
#siallavita

Liberi di scegliere la Vita

20 gennaio 2018 – Stamattina con gli amici del Movimento Liberi e Forti abbiamo parlato di solidarietà e sussidiarietà ai ragazzi del Servizio Civile Nazionale. Nel mio intervento ho condiviso con loro la gioia di essere liberi. Perché se è libero chi può scegliere tra due o più opportunità, allora è doveroso dare alternative vere e concrete. Non potevo non citare la quotidiana opera dei Centri di Aiuto alla Vita, cuore pulsante del Movimento per la vita italiano: accogliere la donna affinché accolga il proprio bambino è essenziale per darle l’opportunità di scegliere la vita.

Talkshow sul biotestamento: grazie!

Talkshow su biotestamento - Informazione Politica - 18 gennaio 201818 gennaio 2018 – Grande serata al talkshow di In-formazione politica. Abbiamo discusso in modo pacato, ragionato e appassionato di biotestamento. Ho provato a spiegare perché ritengo questa legge profondamente ingiusta e sbagliata: non è una legge sul “fine vita” ma sul “porre fine alla vita”. Stamattina tanti i messaggi di amici che con complimenti e critiche hanno commentato il mio intervento. Sono fiero di poter promuovere la cultura della #vita: grazie a chi lo ha reso possibile.

Comunicare la bioetica

37 Convegno Cav - Milano 11 novembre 2017

Al 37° Convegno dei Centri di Aiuto alla Vita organizzato dal Movimento per la Vita italiano ho tenuto una relazione nel gruppo di lavoro di bioetica e comunicazione, dal titolo: “Rifondare la Bioetica per comunicare un nuovo umanesimo: l’esperienza della rivista Sì alla Vita“. E’ stata una grande esperienza: grazie a chi mi ha dato fiducia e ai presenti per l’attenzione.