Biotestamento: tre nodi critici, una proposta

3 febbraio 2018 – Per la 40^ Giornata per la Vita con gli amici del Cav Roma Tiburtino abbiamo ragionato sulle insidie della legge sul Biotestamento. È seguito uno stimolante dibattito.
Ho ribadito che non è una legge sul fine vita, ma sul porre fine alla vita. In alternativa alla morte per fame e sete ho ricordato la meritoria opera degli Hospice. Davanti al rischio di diventare arbitri della dignità altrui ho ribadito che non esistono vite indegne di essere vissute, delle quali siamo però tutti corresponsabili quando sono sofferenti o malate.
Grazie ai presenti per la partecipazione e ai volontari del Cav per la stima.
#siallavita

Liberi di scegliere la Vita

20 gennaio 2018 – Stamattina con gli amici del Movimento Liberi e Forti abbiamo parlato di solidarietà e sussidiarietà ai ragazzi del Servizio Civile Nazionale. Nel mio intervento ho condiviso con loro la gioia di essere liberi. Perché se è libero chi può scegliere tra due o più opportunità, allora è doveroso dare alternative vere e concrete. Non potevo non citare la quotidiana opera dei Centri di Aiuto alla Vita, cuore pulsante del Movimento per la vita italiano: accogliere la donna affinché accolga il proprio bambino è essenziale per darle l’opportunità di scegliere la vita.

Talkshow sul biotestamento: grazie!

Talkshow su biotestamento - Informazione Politica - 18 gennaio 201818 gennaio 2018 – Grande serata al talkshow di In-formazione politica. Abbiamo discusso in modo pacato, ragionato e appassionato di biotestamento. Ho provato a spiegare perché ritengo questa legge profondamente ingiusta e sbagliata: non è una legge sul “fine vita” ma sul “porre fine alla vita”. Stamattina tanti i messaggi di amici che con complimenti e critiche hanno commentato il mio intervento. Sono fiero di poter promuovere la cultura della #vita: grazie a chi lo ha reso possibile.