Massimo Magliocchetti

Vip in difesa del cane Iceberg condannato a morte: nessuno difende il piccolo Charlie Gard

Che il mondo occidentale sia affetto da una crisi di valori senza precedenti e arrivata ad uno stadio terminale è sotto gli occhi di tutti. Oggi ne abbiamo avuto un’altra triste conferma. Mentre il mondo dello spettacolo e della musica accorre per difendere un cane condannato a morte, nessuno dei “Vip” spende una parola per il piccolo Charlie Gard. Un cane, dunque, è più importante di un bambino indifeso?

Se l’embrione non è un oggetto, chi è?

Il 27 agosto 2015 la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo[1] ha emesso una sentenza che può essere qualificata come storica: i giudici di Strasburgo hanno stabilito il divieto di utilizzazione degli embrioni umani per la ricerca scientifica, ribadendo che non possono in alcun modo essere ridotti a una proprietà. In altre parole, la vita umana non è un oggetto.

Eutanasia: Lambert e l’ipocrita pietà moderna

A pochi giorni dalla decisione della Corte Europea dei diritti dell’uomo (CEDU) in merito al Caso Lambert ritorna il bisogno di una riflessione sul fine vita e, inevitabilmente, sull’eutanasia: quale atteggiamento assume l’uomo moderno di fronte alla sofferenza del malato terminale? Quale approccio preferire? Pietà o compassione?